Frammento #4


 

Ciascuno porta la propria storia con sé. E ne puoi scorgere il peso scrutando il cammino. Spesso su gambe malferme, piegate dai giorni, altre volte rigide, ché difficili si muovono al passo, altre invece leggere, come gazzelle ti sfiorano la strada. Al pari del soffio di vento attraversano la tua vita, lasciandoti nulla tra le dita, e vuoto nell’animo. Il mio nome segna frastuono intorno, genere di suono che mai ho amato. Quando il rumore ti prende, carica ogni gesto e lo priva di bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.