Il cavaliere e la morte


Il cavaliere e la morte •••••
– Leonardo Sciascia, 2007 – Adelphi – pp. 91 – € 8,00.

Ci sono gioielli racchiusi in uno spazio così esiguo da poterci contenere l’universo o il grande vuoto che l’infinito contempla. Così accade per questo libretto di Sciascia che in neppure cento pagine, seguendo il filo della sua migliore narrazione – sul limite della speculazione filosofica – a partire da un insignificante “pizzino” tesse una tela di riflessioni sull’evaporazione della vita, dell’inganno, della mistificazione. Tutti elementi che sottostanno alla vecchia signora. Ed è proprio sulla morte e sul dolore che ad essa conduce che, in maniera evidentemente autobiografica – il libro è del 1988, l’autore morirà un anno dopo a seguito di un male incurabile – Sciascia delinea la sua elegante riflessione in un testo che vale la pena leggere più volte, tanto è profondo nella sua apparente semplicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.