Traiettorie


lettere

ho chiuso gli occhi un istante ed ho visto
ho visto lame di luce scivolarmi addosso
baci e promesse svanire nell’alba
ed un lembo di anima corrermi incontro

ho chiuso gli occhi un istante ed ho visto
ho visto lei risalire dal fondo
venir fuori dal mare come Venere austera
mentre fredda lo tiene per mano

ed ho chiuso in silenzio i miei occhi un istante
in quell’attimo stanco per guardarmi lontano
a imbracciare un cammino come un’arma, un fucile
a scagliarmi nel nuovo
ed io ancora una volta
traiettoria leggera sul mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.