Un verso


lettere

Un verso
per i giorni alberi spogli
per il tempo
sarto e imbonitore
per fratello, amante e condottiero

un verso che sia dolce
più del fiele che ha nutrito
nell’idea, la scelta e nell’errore
ci sia quel verso
che abbia occhi per incanto
labbra per dormire
e ardore per ricominciare
che sia placido imbrunire
nel saluto della terra
che ricopre e mi consola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.