Il tempo che decide


Ricordi che non ho
e non saprò dimenticare
le voci che trattengo
ché non divengano ricordi
mentre non dormi
e scorre accanto
il tempo
il tempo che decide
il tempo che recide.

Ed occhi io non ho,
altri vorrei accarezzarne
nella luce che non spengo
ché non mi scovi la signora
mentre non dormo
e soffia
lento soffia
un sibilo di vento
tra i piedi che ho da sempre
eppure non vorrei sentire
e passi che non chiedo
ma che camminerò
domani
il domani che non scorgo
diverso dal mio ieri
in questi giorni stanchi
nel tempo che smarrisco.

Il tempo di decidere,
il tempo che recide
a raffiche là fuori
in questo inverno langue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.